Anno: 2015
Status: Incarico in corso
Superficie: 340 mq
Sito: Ploaghe, Sardegna
Progetto: domECO

Il lotto, di forma rettangolare, ha portato alla forma allungata e lineare che caratterizza il progetto.

La casa si sviluppa su due piani ed è pensata per essere completamente aperta verso l’oliveto circostante, creando una percezione di maggior ampiezza all’interno.
Unica eccezione alla regolarità della forma è la piscina a sfioro, un rettangolo alla stessa quota del pavimento del piano terra, che in pianta si allontana dalla casa per immergersi nel terreno circostante.

Ampie vetrate a tutta altezza percorrono tutto il perimetro dei due piani, interrotte da setti funzionali e portanti e protette da brise-soleil scorrevoli e ampie terrazze a sbalzo, che riducono l’irraggiamento solare all’interno dei locali, specialmente a sud e a ovest.

La pianta, colloca i nuclei funzionali nell’asse centrale della casa, lasciando liberi i passaggi laterali e creando un unico continuo open space, suddivisibile a seconda delle necessità con ampi scorrevoli a tutta altezza.
L’ampia sala centrale è pensata per fondersi completamente con lo spazio esterno, clima permettendo, mediante la chiusura di ampie vetrate scorrevoli a scomparsa.

I materiali scelti per gli interni sono il legno e la pietra vulcanica, quest’ultima su richiesta della committenza, in quanto è una caratteristica tipica delle case in agro locali.
Il legno caratterizza il parquet dello spazio interno, il decking che riveste i percorsi esterni e  le terrazze, alcuni dettagli in falegnameria delle nicchie e dei mobili su misura.
Infine, il bianco degli arredi e delle forniture aumeta la luce interna e fa risaltare i materiali naturali.